Gualdora è un’azienda giovane, nata nel 2008, ma non è stata creata dal nulla: su questi terreni la coltura della vite si pratica da decenni e già negli anni sessanta da suoi filari si ricavava un vino apprezzato.

Gualdora è il cuore di un progetto esistenziale prima ancora che professionale. Un progetto che ha a che vedere con il desiderio di uno stile di vita più semplice e autentico, a contatto con la natura, attingendone le risorse in modo responsabile e sostenibile, cosi come è avvenuto per secoli, prima che lo sfruttamento intensivo diventasse pratica diffusa anche in agricoltura.

La scelta di produrre vino non è stata casuale. Il vino è piacere, emozione e condivisione: nulla come un calice di vino ha il potere di avvicinare le persone.

Rilevando questi terreni mi sono proposto l’obiettivo di rilanciare l’attività vitivinicola nel rispetto della tradizione, ma imprimendole, nello stesso tempo, un’impronta innovativa.

La mia filosofia produttiva si basa su due principi fondamentali: il rispetto della naturalità e l’attenzione alla qualità. Questo si traduce in vigna nella pratica dell’agricoltura biologica e in cantina nell’adozione di tecniche enologiche che preservino la genuinità del prodotto.